Il conto bancario è in rosso? Ecco cosa fare ora


pagamento

Non c’è nulla di più frustante nell’accedere al proprio conto bancario online e vederlo in saldo negativo. Purtroppo, gli scoperti di conto non sono rari e non sono economici. Ogni anno, le banche accumulano circa 31 miliardi di euro in commissioni sullo scoperto. Non solo un utente ha bisogno di affrontare il problema immediatamente, ma è altrettanto importante prendere provvedimenti per evitare che accada di nuovo. Ecco tre passaggi per affrontarlo in modo celere.

Trovare velocemente denaro per rimediare al conto in rosso

La primissima cosa da fare è riportare il conto ad un saldo positivo. Tuttavia, c’è sia un modo giusto per farlo che uno sbagliato.

Il modo sbagliato è quello di chiedere un prestito o altro per togliere quel saldo negativo dal conto. Se questo problema viene risolto, ne subentra però un altro: il debito contratto. Invece, bisognerebbe provare uno di questi metodi:

  • Trasferire denaro da un altro conto: se si possiede denaro in più conti, il modo più semplice per risolvere il problema è trasferire fondi da uno di questi.
  • Vendere qualcosa: se non si hanno altri conti correnti, si possono ottenere soldi vendendo cose preziose conservate in casa.
  • Ottenere lavoretti extra: un altro modo per ottenere denaro da destinare al conto corrente in rosso è quello di ottenere lavori extra, magari chiedendo ad amici o vicini di casa se hanno bisogno di un lavoro di giardinaggio o di manutenzione della casa oppure di consulenza.

Contattare il soggetto che riceve indietro un assegno

Nei casi in cui un assegno torna indietro, bisogna sapere se la banca proverà a pagare l’assegno il giorno successivo. In tal caso, depositare immediatamente i fondi necessari sul conto. Facendo così, la persona o l’azienda che deve incassare l’assegno non verrà mai sapere che sul conto non erano disponibili i soldi per coprirlo la prima volta.

Tuttavia, se l’assegno viene restituito, è necessario chiamare immediatamente la persona o azienda a cui è destinato. Fare la stessa in caso di una transazione elettronica che è stata respinta. È meglio essere proattivi riguardo al problema piuttosto che aspettare che il destinatario riceva cattive notizie dalla banca. Non solo la situazione viene risolta più rapidamente, ma si possono far fronte a conseguenze negative come l’annullamento di un servizio, l’aumento del tasso di interesse oppure la segnalazione di morosità.

Evitare che il problema accada nuovamente

Una volta risolto il problema immediato, è il momento di fare il punto sul perché è successo e apportare le modifiche appropriate. Una commissione sullo scoperto è essenzialmente una penale e un segno che i consumatori non gestiscono bene i loro soldi. Meglio evitarla, sempre.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi