Guida alle principali regole europee che regolano il settore mutui


I mutui sono quelle forme di finanziamento che ti permettono di acquistare una casa, e che vengono offerti da banche o altri istituti di credito e che sono spesso garantiti sulla tua proprietà.

Un mutuo ipotecario di solito ha un tasso di interesse più basso e un periodo di rimborso più lungo rispetto al credito al consumo. Tuttavia, se non si riesce a soddisfare i propri obblighi di rimborso e il mutuo è stato garantito sulla tua proprietà, i creditori possono sequestrare e rivendere la tua casa per estinguere il prestito.

Le banche sono libere di accettare o meno la tua richiesta di mutuo. Prima di offrirti un mutuo, la banca o l’istituto deve valutare la tua solvibilità, cioè se puoi effettivamente permettertelo. In linea di massima è possibile anche ottenere un mutuo da istituti di credito con sede in altri paesi dell’UE; tuttavia, il tuo paese di residenza, dove lavori o la posizione della proprietà può influenzare il modo in cui il mutuante valuta la tua domanda.

Prima di accettare di offrire un prestito, i creditori devono valutare la solvibilità. Faranno la loro valutazione sulla base di diversi criteri, tra cui:

  • la tua situazione finanziaria (beni, debiti, ecc.)
  • il valore della proprietà su cui è garantito il prestito

Ti verrà quindi chiesto di rivelare le tue entrate in modo che il creditore possa verificare se sei in grado di rimborsare il prestito. Il creditore può offrire un credito ipotecario solo se la valutazione indica che tu sei in grado di rimborsare il prestito.

Banche e istituti rifiutano frequentemente di concedere ipoteche per immobili situati in altri paesi o per persone la cui fonte di reddito o luogo di residenza non si trova nel paese in cui hanno sede. Tuttavia, non è consentito discriminare tra i cittadini dell’UE esclusivamente sulla base della nazionalità.

Se pensi che una banca abbia agito in questo senso, potresti:

  • contattare la banca (“ufficio reclami”) per ottenere una dichiarazione ufficiale per iscritto indicando i motivi del rifiuto;
  • se il rifiuto si basa esclusivamente sulla nazionalità, chiedi consiglio e aiuto a FIN-NET (la rete per la risoluzione delle controversie finanziarie), che media nei conflitti transfrontalieri tra consumatori e fornitori di servizi finanziari, come le banche.

Informazioni chiave per valutare e confrontare le offerte

Quando si effettua un’offerta vincolante, il creditore deve anche fornire il foglio informativo standard europeo (ESIS). Questo documento standard è progettato per offrire la migliore panoramica possibile dei termini e delle condizioni del credito ipotecario offerto.

L’ESIS fornisce le seguenti informazioni:

  • l’importo del prestito
  • la durata del prestito
  • il tipo di tasso di interesse
  • l’importo totale da rimborsare
  • il tasso annuo effettivo globale (TAEG): una singola cifra che rappresenta il costo totale del prestito, espresso in percentuale annua. L’APRC è fornito per aiutarti a confrontare le diverse offerte
  • eventuali costi da pagare, regolarmente o su base una tantum
  • il numero, la frequenza e la dimensione dei tuoi pagamenti
  • informazioni sulle condizioni per il rimborso anticipato e oneri di cui saresti responsabile se decidessi di rimborsare anticipatamente il tuo prestito

L’ESIS ti consente anche di confrontare le offerte di diversi fornitori di credito e selezionare quello più adatto a te. Se non hai ricevuto il modulo ESIS dal tuo istituto, puoi richiederlo.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi