Mutui cento per cento


In Italia, in genere i mutui residenziali vengono concessi per un importo erogato minore o uguale all’ottanta per cento del valore dell’immobile. Tuttavia esiste una categoria di mutui che coprono fino al 100% del valore dell’immobile.

Questi mutui sono detti mutui cento per cento, vengono concessi per le più importanti finalità come, ad esempio, l’acquisto prima casa o anche per i mutui seconda casa.

Il fatto di finanziare completamente il valore dell’immobile pone la banca che eroga il mutuo in una condizione di rischio superiore al normale rischio di insolvenza che avrebbe finanziando un mutuo fino all’80%. Le banche per assicurarsi da questo rischio, in genere chiedono delle garanzie supplementari al cliente che stipula il mutuo, oltre a caricare il tasso di indicizzazione del mutuo di uno spread superiore.

In particolare, tra lo spread e quindi il tasso applicato ad un mutuo al cento per cento e quello applicato ad un mutuo di importo inferiore all’80% del valore dell’immobile ci sono generalmente 30-50 punti base di differenza, in altre parole un mutuo 100% può avere un tasso anche dello 0,50% più alto di un mutuo con un loan to value inferiore all’ottanta per cento.

In verità, tecnicamente i mutui cento per cento oltre al mutuo classico incorporano una assicurazione che tutela la banca per il rimborso di quel 20% di finanziamento in più rispetto ad un classico mutuo all’ottanta per cento.

Notiamo però che negli ultimi anni, sia in Italia sia nel resto del mondo, la quota di mutui 100% offerti ed erogati è calata sensibilmente a causa della crisi globale che sta colpendo l’economia e delle stretta creditizia che, tra le altre cose, ha portato con sé un inasprimento dei criteri di valutazione e di concessione del credito.

Ad oggi le offerte disponibili per questo tipo di mutuo sono molto ridotte rispetto al periodo antecedente il 2008. Tra le banche che continuano ad offrire i mutui 100% segnaliamo la Banca Intesa Sanpaolo, che presenta un’offerta di mutui 100 molto strutturata e varia per le diverse finalità e per i diversi tipi di tasso del mutuo.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi