Cosa sono e come funzionano i fondi comuni di investimento


fondi comuni di investimento

I fondi comuni sono strategie di investimento che ti consentono di mettere insieme i tuoi soldi insieme ad altri investitori per acquistare una raccolta di azioni, obbligazioni o altri titoli che potrebbero essere difficili da ricreare da soli. Viene spesso definito come un portfolio.

Il prezzo del fondo comune, noto anche come valore patrimoniale netto (NAV), è determinato dal valore totale dei titoli nel portafoglio, diviso per il numero delle azioni in circolazione del fondo. Questo prezzo varia in base al valore dei titoli detenuti dal portafoglio alla fine di ogni giorno lavorativo.

Nel caso di fondi comuni gestiti attivamente, le decisioni di acquisto e vendita di titoli sono prese da uno o più gestori di portafoglio, supportati da team di ricercatori. L’obiettivo principale di un gestore di portafoglio è quello di cercare opportunità di investimento che consentano al fondo di rendere performante al massimo il benchmark, che è generalmente un indice ampiamente seguito, come lo Standard & Poor’s 500.

Sebbene si possa essere tentati di concentrarsi sulle prestazioni a breve termine quando si valuta un fondo, la maggior parte degli esperti dirà che è meglio guardare a risultati a lungo termine, come i rendimenti di 3 e 5 anni.

Il caso dei fondi comuni di investimento

Per il piccolo investitore medio, i fondi comuni di investimento possono essere un modo intelligente ed economico di investire. Mentre i minimi di acquisto individuali possono variare a seconda del fondo e possono arrivare fino a 100 euro, la maggior parte dei fondi consente di acquistare azioni con un minimo di 2.500 euro.

Inoltre, i minimi vengono spesso esentati o ridotti se gli investitori acquistano un fondo all’interno di un conto pensionistico o utilizzano determinate caratteristiche di intermediazione come investimenti automatici per investire regolarmente in un determinato periodo di tempo.

Acquistare azioni in un fondo comune è anche un modo semplice per aiutare a diversificare gli investimenti. Ad esempio, la maggior parte dei fondi comuni di investimento detiene ben oltre 100 titoli. Per qualcuno con una piccola somma da investire, costruire e gestire un portafoglio contenente molti titoli potrebbe essere potenzialmente poco pratico, se non impossibile.

Gestione professionale

Un investitore nei fondi comuni di investimento ha il vantaggio di avere un manager professionista che rivede il portafoglio su base continuativa. I gestori e gli analisti di portafoglio professionisti dispongono delle competenze e delle risorse tecnologiche necessarie per ricercare le aziende e analizzare le informazioni di mercato prima di prendere decisioni sull’investimento.

I gestori di fondi identificano quali titoli acquistare e vendere attraverso la valutazione della sicurezza individuale, l’allocazione settoriale e l’analisi dei fattori tecnici. Per coloro che non hanno né il tempo né l’esperienza per supervisionare i loro investimenti, questo può potenzialmente essere inestimabile.

Liquidità e convenienza

Tutti i fondi comuni di investimento consentono di acquistare o vendere le quote del fondo una volta al giorno alla chiusura del mercato. È inoltre possibile reinvestire automaticamente reddito da dividendi e distribuzioni di utili in conto capitale o effettuare ulteriori investimenti in qualsiasi momento.

Per la maggior parte dei fondi azionari, l’investimento iniziale minimo richiesto può essere sostanzialmente inferiore a quello che si dovrebbe investire per creare un portafoglio diversificato di singoli titoli.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi