Cos’è e come si crea una bolla speculativa


bolla speculativa

Le bolle speculative sono state la miccia che hanno causato tutta una serie di recessioni a livello mondiale. In molti ricorderanno per esempio la bolla del mercato azionario degli anni ’20, e poi ancora la dot-com degli anni ’90 e la bolla degli anni 2000. A risentire maggiormente di questo fenomeno sono stati senz’altro gli individui, che tra famiglie e imprese si son visti bruciare incredibili quantità di risparmi su cui pensavano di poter contare. Chi ha seguito anche solo un po’ il fenomeno, infatti, ricorderà sicuramente le conseguenze, spesso catastrofiche, prodotte dallo scoppio delle varie bolle. Ma esattamente, come funzionano le bolle speculative?

Una bolla speculativa si concretizza quando il prezzo dei beni come azioni, obbligazioni, beni immobili o materie prime, aumenta a ritmi crescenti senza una contemporanea crescita della domanda. In sostanza quando il prezzo di un bene comincia a salire a un tasso superiore rispetto al mercato, gli investitori e gli speculatori approfittano di questa situazione e fanno aumentare ancora di più il prezzo. Questo meccanismo infernale porta a una crescita del fenomeno speculativo e ad ulteriori aumenti di prezzo, d’altro canto non supportati dai fondamentali di mercato.

Il problema vero nasce nel momento in cui la bolla cresce così rapidamente che i cittadini, molti dei quali privi di esperienza sul fronte investimento, cominciano a considerare il guadagno dato dall’aumento dei prezzi. Ciò porta a un’ondata di investimenti che spinge il prezzo fino a livelli ancora più alti del previsto, e la bolla, proprio a causa di questo continuo incremento, finisce col salire fino al punto in cui poi non potrà più farlo. E quando scoppierà, perché la domanda si sarà esaurita, i prezzi precipiteranno vertiginosamente.

Per semplificare il processo che porta alla creazione di una bolla speculativa, possiamo sintetizzare il tutto in quattro passaggi.

1) Il mercato si satura a suon di acquisti e le vendite cominciano a scendere. 2) La Borsa non si accorge di questo fenomeno e continua a crescere. Investitori, sia piccoli che medio-grandi, ignari di quello che sta accadendo continuano a scommettere sulla crescita dei prezzi. 3) Il prezzo delle azioni effettivamente sale, ma sale a seguito della speculazione e non per via di una reale crescita industriale. 4) Si crea così la cosiddetta bolla speculativa.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi