Perché i clienti delle banche passano al fintech?


fintech

Comuni cittadini ed imprenditori che posseggono un conto corrente stanno cambiando atteggiamento nei confronti del sistema bancario tradizionale e si stanno spostando nello spazio virtuale appartenente alle tecnologie finanziarie.

Secondo una recente analisi, entro il 2025 il 30% degli utili bancari potrebbe essere minacciato a causa dell’espansione delle società fintech. Percependo questa tendenza sfavorevole, molte banche stanno cercando di cambiare e spesso, per avanzare in modo proattivo, trovano il modo di cooperare con le aziende fintech più promettenti.

Una ad una, le più grandi banche in Europa stanno chiudendo filiali che in precedenza servivano i clienti aziendali, i grandi imprenditori internazionali e i comuni titolari di conti correnti. Tutto ciò ha senso, dal momento che la maggior parte delle persone utilizza sempre più servizi bancari online, applicazioni mobili e chiama sempre meno il servizio clienti degli istituti finanziari, preferendo comunicare online.

Sì, il mercato bancario globale si sta sviluppando rapidamente, anche se la maggior parte degli analisti internazionali ritiene che ciò non sta ancora avvenendo velocemente. Uno dei motivi principali del ritardo è che anche le banche di Internet che rispondono più rapidamente alle esigenze dei clienti sono ancora legate al sistema “classico”, che non è tanto legato ai beni immobili, quanto piuttosto all’intero sistema di Paesi in cui si svolgono le operazioni, da un quadro giuridico eccessivamente rigoroso e dai molteplici servizi di monitoraggio.

Uno dei motivi principali per cui le banche stanno perdendo clienti, secondo gli analisti del mondo della finanza, è che la politica sulla privacy delle società fintech è più solida. Le informazioni sui clienti e sulle loro finanze sono più riservate e protette dai servizi di monitoraggio sopra menzionati. Quindi, gli ex clienti delle banche si stanno trasferendo nel mondo del fintech in numero sempre maggiore.

Un altro motivo per cui sempre meno clienti affidano i loro soldi alle banche è la paura che possano cessare di esistere durante una nuova crisi finanziaria. Uno dei maggiori vantaggi delle aziende fintech è che gestiscono in modo efficiente le loro esigenze e rispettano il loro tempo, perché comprendono quanto sia prezioso.

La struttura delle aziende fintech è semplificata per essere sempre “get-up-and-go” quando si lavora con i clienti. Grazie alle tecnologie avanzate nel mondo finanziario virtuale, i processi automatizzati consentono ai clienti di risolvere i problemi molto più rapidamente di quanto le banche tradizionali siano in grado di fare. Ad esempio, il tempo di attesa per l’apertura di un conto non è di due settimane o un mese, come con la maggior parte delle banche tradizionali, ma può essere fatto in un giorno o due.

Vale la pena notare un altro punto importante: sebbene le banche si stiano attivamente sviluppando nello spazio virtuale, cercando di incoraggiare i clienti a utilizzare i loro siti Web e le applicazioni mobili, molti dei loro clienti sono abbastanza esperti da vedere chiaramente le carenze del sistema bancario tradizionale, spostandosi sempre più verso le aziende fintech.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi