PMI femminili, garanzia per il microcredito e gli investimenti


Per far fronte alla situazione economica precaria la Regione Toscana ha messo in atto alcune azioni per aiutare le piccole e medie imprese sia per facilitarle nell’ottenimento del credito che per sostenerle negli investimenti.

Attenzione particolare è stata data alle pmi femminili per le quali la Regione ha messo in atto un sistema di garanzia: si tratta di una garanzia a prima richiesta fino all’80% dell’importo di ciascuna operazione; la garanzia potrà essere rilasciata fino all’importo massimo di € 100.000,00 per impresa.

Possono beneficiare della garanzia le micro e piccole imprese a prevalente partecipazione femminile iscritte nel Registro Imprese presso la Camera di Commercio, con sede legale o unità operativa in Toscana che non siano in difficoltà e che rispettano tutti i seguenti parametri (fatta eccezione per le nuove imprese e il microcredito):

  • rapporto Patrimonio netto/totale attivo non inferiore al 5% sull’ultimo bilancio approvato; per quanto riguarda invece le società di persone oppure le imprese individuali, il patrimonio netto va considerato integrato con il patrimonio dei suoi soci o del titolare e ridotto dei prelevamenti di questi ultimi patrimoni;
  • il rapporto tra gli oneri finanziari e il fatturato non deve  risultare superiore al 5% con riferimento al più recente bilancio approvato. Per le imprese alberghiere che sono proprietarie dell’immobile in cui sono attive, tale rapporto può essere sostituito con: patrimonio netto/totale attivo non inferiore al 15%.
  • rientrare in una qualsiasi delle classi di merito di Fidi Toscana, non inferiori a B.

Le imprese richiedenti comunque devono essere valutate dal soggetto finanziatore e da Fidi Toscana così da risultare economicamente e finanziariamente sane.

Sono ammissibili le aziende di qualsiasi settore, fatte eccezioni le limitazioni previste dalla normativa comunitaria.

Rientrano fra gli interventi che possono beneficiare della garanzia i finanziamenti, le locazioni finanziarie di durata non inferiore a 5 e non superiore a 10 anni, a fronte di investimenti (purché successivi al 7/4/2009) effettuati in Toscana.

E’ ammissibile anche l’acquisto di scorte purché di importo non superiore al 40% del finanziamento.

Nel caso di operazioni di microcredito, la durata dell’operazione può essere compresa tra 18 e 60 mesi.

L’operazione non potrà comunque essere assistita da garanzie reali, bancarie o assicurative.

Nel caso di microcredito, invece, il finanziamento non potrà avere natura di importo superiore a 10.000,00 euro a fronte di un investimento di 15.000,00 euro.

Ad ogni modo, l’intervento oggetto di richiesta di garanzia non potrà essere stato né iniziato dalla PMI e nemmeno deliberato dalla banca prima della presentazione della domanda d Fidi Toscana.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi