Banche, ecco le 30 più sicure e solide del mondo


banche

Le ultime cronache ce ne hanno dato ampia prova: le banche italiane sono sempre da monitorare perché possono azzopparsi o persino chiudere bottega così, dall’oggi al domani! Ecco quindi che la classifica delle 30 banche più sicure del mondo, pubblicata dal Financial Stability Board (Fsb) con la collaborazione del Basel Committee on Banking Supervision (Bcbs) ha un che di interessante, perché finalmente mette a nudo in modo chiaro ed inequivocabile quelli che sono gli istituti di credito al momento più affidabili.

L’opportunità di definire con precisione le banche più sicure fu presa dopo il crollo della Lehman Brothers: da quel momento in poi, infatti, risultò chiaro che così come era accaduto alla Lehman Brothers, anche altre banche sarebbero potute scoppiare dall’oggi al domani e dar luogo a una ondata di fallimenti. Ovviamente questo non significa che le banche che non figurano nella lista delle top 30 siano necessariamente poco sicure, perché parliamo appunto di una lista che si ferma a 30 nomi su scala internazionale!

Ebbene, nell’ultimo rapporto di Fsb emerge che tra le 30 banche “sistemiche” più sicure ve n’è anche una italiana: Unicredit! Di 30 banche, in pratica, una è italiana e quattro sono francesi (Bnp-Paribas, Bpce, Societe Generale e Credit Agricole). La metà della lista chiama in causa istituti europei, 8 dei quali appartenenti all’Eurozona. Altri nomi finiti nella classifica delle banche più sicure sono Jp Morgan Chase, Barclays, Citigroup, Bank of America, Credit Suisse, Goldman Sachs, Mitsubishi UFJ FG, Morgan Stanley, Bank of China, Bank of New York Mellon, Hsbc, e via dicendo.

La classificazione delle banche è stata fatta tenendo conto di 5 fasce: la più bassa punta a un surplus di capitale dell’1%, la fascia 4 sale invece al 2.5%, mentre la fascia 5 al 3.5%. Delle 30 top bank non ce n’è neanche una nella fascia 5, mentre i nomi più famosi gravitano tutti nella quarta fascia: Citigroup, JP Morgan Chase, Goldman Sachs e Barclays, per esempio, figurano nella fascia 4. Nella fascia 3 abbiamo invece Bnp Paribas, Deutsche Bank, Hsbc e Bank of America, mentre Unicredit sta nella fascia più bassa.

La classifica stilata da Fsb rappresenta quindi un punto di riferimento molto importante, specie per chi ha a che fare con il mondo finanziario e creditizio ed ha bisogno di contare su realtà quanto più solide. Classifiche di questo tipo vengono comunque stilate anche sul mercato specificatamente europeo e persino italiano (e nel caso dell’Italia, stando a un rapporto dell’Università Bocconi, è risultato ad esempio che la banca più sicura sia Intesa Sanpaolo).


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi