Cos’è l’equità nel trading forex?


trading

Nel trading forex, il concetto di equità si riferisce al valore totale del conto di un trader quando eventuali posizioni aperte sono state prese in considerazione nell’equazione. Quando il trader ha posizioni attive sul mercato (cioè quando ha delle negoziazioni aperte), l’equità sul conto forex è semplicemente la somma del margine compensato per il commercio dal conto forex più il margine libero o utilizzabile, che è chiamato equità. Quando non vi sono posizioni commerciali attive, il capitale proprio è uguale al margine libero ed è uguale al saldo del conto.

Calcolare quanti soldi si hanno a disposizione quando si fa trading sul forex è una procedura complessa. Bisogna tener conto del proprio saldo iniziale, delle proprie posizioni aperte e dello stato dei profitti / perdite in qualsiasi momento.

Considerando che queste posizioni sono generalmente sfruttate, gli utili e le perdite devono tenere conto del livello di leva finanziaria. Le perdite dovrebbero anche tenere conto degli swap e delle commissioni di rollover. In parole povere, l’equilibrio è la quantità di denaro che si ha nel proprio account quando non ci sono posizioni aperte. Il capitale proprio è il saldo di uno più / meno profitti / perdite con leva.

Il trading nel mercato delle valute estere rappresenta una sfida enorme per gli speculatori. Il mercato rimane aperto tutto il giorno, cinque giorni alla settimana e consente di costruire diverse posizioni di grandi dimensioni con l’uso del margine. Un po’ di liquidità può aprire un grosso contratto nel mercato forex, il che significa rischi elevati e premi potenzialmente alti. Prima di immergersi nelle valute, assicurarsi di comprendere chiaramente la differenza tra saldo del conto e patrimonio netto dello stesso.

Il patrimonio netto del conto è costituito dal saldo in contanti più il valore (positivo o negativo) delle posizioni aperte. Man mano che i contratti aumentano o diminuiscono di valore, aumenta anche il patrimonio netto totale del conto. Se le posizioni aperte di un trader perdono un serio valore, la sua equità può scendere al di sotto di un “livello di mantenimento del margine”.

Ciò significa che il broker richiederà più liquidità o chiuderà automaticamente la posizione che ha perso per evitare ulteriori perdite. Un livello di margine tipico può essere il 10 percento del saldo iniziale. Un contratto o una combinazione di contratti che perdono il 91 percento del saldo, ad esempio, andrà ad attivare una richiesta di margine o una chiusura di posizione da parte del broker.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi