Tre differenze tra investimenti liquidi e illiquidi


investimenti nel mercato azionario

Il mondo degli investimenti alternativi rappresenta un’opportunità per gli investitori per migliorare i loro portafogli includendo attività che hanno il potenziale di generare rendimenti non correlati. Tuttavia, gli investitori spesso affrontano il difficile confronto tra opportunità di investimento liquide e illiquide. Entrambi hanno caratteristiche uniche (oltre alle differenze di liquidità) che rappresentano opportunità e profili di rischio distinti. Ecco alcune differenze.

Spettro di liquidità

Come suggeriscono i nomi, gli investimenti alternativi liquidi e illiquidi sono spesso caratterizzati dalle loro capacità di essere scambiati o venduti in cambio di denaro. Sebbene questo spettro stia sicuramente caratterizzando lo sviluppo dei mercati secondari, gli investitori devono però affrontare la decisione di includere o meno attività che sono difficili da scaricare.

Le alternative più liquide possono includere gli ETF alternativi o vari fondi che hanno strategie differenziate, ma possono anche essere venduti sul mercato aperto abbastanza facilmente.

L’altra estremità dello spettro include investimenti come private equity, hedge fund, opere d’arte e potenzialmente anche il vino. Queste attività possono avere lunghi periodi di blocco e quindi impedire agli investitori di riscattare il proprio denaro su base regolare. Gli investitori devono prendere seriamente in considerazione la loro capacità di resistere alle potenziali recessioni economiche o alla futura necessità di liquidare gli investimenti durante i giorni bui.

Costi

Le alternative sia liquide che illiquide hanno un costo, ma possono differire in base al tipo di investimento e al modo in cui vengono acquistate. Molte alternative liquide sono prodotti finanziari strutturati, in base ai quali gli intermediari creano prodotti regolamentati che possono essere venduti a investitori sia accreditati che non, i quali hanno diversi livelli di commissioni atti a compensare l’intermediario o l’istituto finanziario al fine di creare e mantenere l’alternativa liquida.

Molte alternative illiquide possono essere direttamente acquistate, riducendo le commissioni associate agli intermediari. Varie piattaforme sono in grado di fornire accesso diretto a fondi di venture capital, hedge fund e persino società private senza quella parte di costi associati alle alternative liquide.

Requisiti di investimento

Uno dei requisiti più importanti per quanto riguarda le alternative liquide e illiquide è la natura dei regolamenti che li governano. Molte alternative illiquide sono offerte sotto forma di varie esenzioni su titoli che le mantengono libere da pesanti e onerose sviste da parte del governo. Tuttavia, in cambio, ci sono varie restrizioni per quanto riguarda il numero e il tipo di investitori.

La maggior parte delle alternative illiquide offerte sotto forma di titoli sono riservate agli investitori accreditati. Gli importi minimi di investimento per questi tipi di investimenti tendono ad essere molto più alti rispetto alle alternative liquide, le quali possono essere offerte agli investitori non accreditati.


Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi